Nelle dipendenze da sostanze si percepiscono sentimenti di tensione o eccitazione prima dell’utilizzo e gratificazione o sollievo, seppur temporaneo, quando lo si attua. Nel caso in cui non si abbia a disposizione la sostanza si sperimenta malessere e perdita di controllo.

Questi meccanismi generano difficoltà nella gestione della vita privata e lavorativa, incidendo sulle relazioni familiari e sociali, con gravi ripercussioni sulla salute fisica e mentale.

La Dipendenza da Sostanze stupefacenti è una modalità patologica di abuso di sostanze, alcol, fumo e medicinali: marijuana, cocaina, eroina, crack, anfetamine, ecstasy, ketamina, speed..

Quali sono le fasi di dipendenza?

  • Tolleranza:

    ovvero il bisogno di dosi notevolmente più elevate della sostanza per raggiungere l’intossicazione o l’effetto desiderato, l’effetto è notevolmente diminuito con l’uso continuativo della stessa quantità della sostanza.

  • Astinenza:

    la stessa sostanza (o una strettamente correlata) è assunta per attenuare o evitare i sintomi di astinenza che si presentano come tremori, nausea, iper-sudorazione, agitazione psicomotoria, allucinazioni, iperattività del sistema nervoso autonomo, ansia. Vi è un desiderio persistente di usare la sostanza e tentativi inutili di ridurre o controllare l’uso della sostanza.

  • Craving o uso compulsivo:

    una grande quantità di tempo viene spesa in attività necessarie a procurarsi la sostanza, ad assumerla o a riprendersi dai suoi effetti. In questa fase, avviene l’interruzione o la riduzione di importanti attività sociali, lavorative o ricreative a causa dell’abuso della sostanza.

Segnali della dipendenza da sostanze

  • Desiderio incoercibile (craving) di utilizzare la sostanza desiderata

  • Reiterazione del comportamento pur rendendosi conto delle conseguenze negative che ne derivano

  • Tentativo di nascondere agli altri l’utilizzo delle sostanze e le conseguenze, ricorrendo a diversi espedienti come minimizzare o dare false giustificazioni

  • Rivolgere tutte le loro energie a trovare il modo di realizzare ciò che desiderano

  • Aumentare le dosi o la frequenza dell’utilizzo della sostanza

  • Stato di ansia o di agitazione

  • Crisi di astinenza

dipendenze - psicoloo online

Come posso aiutare una persona che soffre di dipendenza?

Cercando di starle vicino in modo non giudicante e cercando di sollecitare la necessità di chiedere un aiuto professionale.

In supporto si possono citare tutti i tentativi concreti che sono falliti nell’ottica di far prendere consapevolezza alla persona di avere un problema e quindi della necessità di chiedere un aiuto per arginare la situazione di dipendenza.

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Inviami la tua richiesta.

La prima consulenza Online è GRATIS

Written by : EnricoLombardi

  • GAY - LESBICA - LGBT - PSICOLOGO ONLINE

Sessualità

Psicologo Online Disturbi|

Disturbi sessuali: definizione, sintomi e come curarli. La sessualità riveste un ruolo fondamentale nel benessere della persona e nella qualità di vita da essa condotta. L’ansia e la tristezza, così come sentimenti di inadeguatezza, di frustrazione, di rabbia e non accettazione di sè sono esiti comuni del disagio o delle difficoltà che una persona può provare nei confronti della propria sessualità.

  • crisi-coppia terapia-online

Problemi di coppia

Problemi di coppia, Psicologo Online Disturbi|

I problemi di coppia sono tanto pericolosi perché nascono giorno dopo giorno in sordina, come un rumore di sottofondo, un ronzio leggero a cui ci si abitua, ma che diventa sempre più forte ogni volta che non lo si considera fino ad assumere la forma concreta del malessere che non è più possibile evitare.

  • dipendenze - psicoloo online

Dipendenze comportamentali

Psicologo Online Disturbi|

Dipendenze comportamentali: definizione, sintomi e come uscirne. Ludopatia. Dipendenza affettiva. Dipendenza da lavoro. Dipendenza da internet. Dipendenza da videogiochi. Dipendenza da social network. Dipendenza da cellulare (smartphone). Dipendenza da shopping (shopping compulsivo). Dipendenza sessuale.

  • MINDFULNESS

Origine e definizione della mindfulness

MINDFULNESS|

Ma quali sono le applicazioni della mindfulness, che obiettivi si pone, a chi si rivolge e cosa non è? Dall’incontro coi pazienti nella pratica clinica, mi sono reso conto che molti problemi originano proprio dalla complessità della nostra mente e dall’uso che in modo più o meno consapevole ne facciamo ogni giorno.