I problemi di coppia sono insidiosi perché nascono giorno dopo giorno in sordina, come un rumore di sottofondo, un ronzio leggero a cui ci si abitua, ma che diventa sempre più forte ogni volta che non lo si considera fino ad assumere la forma concreta del malessere che non è più possibile evitare.

Ho bisogno di una terapia di coppia?

Il mio ruolo di Psicoterapeuta nell’ambito della Terapia di coppia è far acquisire strategie efficaci per costruire una relazione stabile e appagante, in cui i sentimenti positivi possano predominare e consentire ad entrambi i partner di relazionarsi in modo armonioso, riconoscendo la parte positiva dell’altro e costruendo una prospettiva futura di maggiore armonia.

Segnali di crisi di coppia

  • Mancanza di stima

  • Gelosia ossessiva

  • Non si trascorre più tempo insieme per attività divertenti

  • Fare l’amore raramente

  • Criticare continuamente il partner

  • Sentirsi soli anche quando si è nella stessa stanza

  • Assenza di progettualità

  • Momenti di cambiamento importante vissuti con disagio: arrivo di un figlio, lutti, stress sul lavoro

insonnia psicologo online

Comportamenti che portano alla crisi di coppia

1) CRITICARE: piuttosto manifestate il vostro disagio con una richiesta chiara.

2) DISPREZZARE: trovate il tempo durante la giornata di ricordare i lati positivi della persona che avete scelto.

3) INCOLPARE: guardate le cose da un’altra prospettiva. Non è detto che sia sempre colpa dell’altro.

4) CHIUDERE IL DIALOGO: se il litigio si sta trasformando in un esplosione chiarite al vostro partner che avete bisogno di qualche minuto per calmarvi e riprendete l’argomento a mente lucida. Non chiudetevi in voi stessi senza rispondere o reagire.

L’amore perfetto esiste?

Ognuno con termine “Amore” fa riferimento a un significato differente, questo perché, pur essendoci dei caratteri comuni, la maggior parte delle reazioni o delle pulsioni amorose sono soggettive e variano da individuo a individuo.

La combinazione tra la varietà dei sentimenti che coinvolgono i soggetti che amano e la complessità di termini e significati che utilizziamo per descriverli, non rendono possibile individuare in modo univoco e universale l’amore, rispetto ad altri stati emotivi.

Le fasi principali nell’amore sono 3: infatuazione, attrazione e attaccamento, composte da vari elementi e stadi.

1. INTIMITA’

L’Intimità è associata a tutti quei sentimenti che promuovono la creazione di un legame, costruendo una fiducia reciproca e permettendoci di aprirci nei confronti dell’altro, mostrandoci per quello che siamo. La possibilità di essere noi stessi dipenderà naturalmente sia da quanto ci fidiamo dell’altro sia da quanto l’altro ci trasmetterà la sensazione di essere accettati senza essere giudicati. Questa componente determina nella coppia la tendenza a prendersi cura dell’altro, ad aprire all’altro la propria autenticità e i propri sentimenti, a considerare il rapporto con l’altro speciale e di grande valore nella propria vita, generando un sentimento di felicità e il desiderio di nutrire il benessere dell’altra persona.

2. PASSIONE

La Passione comprende gli aspetti più impulsivi che possono caratterizzare una storia d’amore: desiderio sessuale, attrazione fisica, desiderio di appartenenza, di dominio o di sottomissione. È l’intensa voglia di stare continuamente con l’altra persona. Si traduce in un forte desiderio sessuale e romantico, accompagnato dall’eccitazione psicologica. La passione è il “fuoco” della relazione, senza la passione, nella maggior parte dei casi, non si può davvero parlare di rapporto sentimentale, bensì di amicizia.

La passione può essere associata all’intimità, ma questo non sempre vale, di per sé, è eccitante, ma non sufficiente per costruire una relazione duratura e un amore completo. Tuttavia, sia la passione che l’intimità sessuale sono fondamentali nelle relazioni di coppia: la passione è rapida a svilupparsi e rapida a svanire, l’intimità si sviluppa più lentamente e l’impegno ancora più gradualmente.

3. IMPEGNO E DECISIONE

La componente Decisione-Impegno è distinta in due aspetti: la Decisione (aspetto a breve termine) è il primo passo che consiste nel decidere di amare qualcuno, mentre l’Impegno (aspetto a lungo termine) consiste nell’impegno a mantenere nel tempo la relazione. I due aspetti possono essere disgiunti in quanto non sempre alla Decisione segue l’Impegno e non sempre l’Impegno è conseguenza della Decisione. L’impegno si manifesta attraverso la fedeltà, la lealtà e la responsabilità. Si tratta della componente che stabilizza le relazioni sentimentali che sono esempio di un amore completo. Può diminuire, o persino sparire quando la passione iniziale svanisce, può mantenersi o aumentare di pari passo con l’intimità.

crisi-coppia terapia-online

Ma cosa succede quando il legame si basa su uno solo di queste componenti?

1. SIMPATIA

Quando un legame si basa solo sull’Intimità, si parla di Simpatia, un legame basato su affinità e confidenza, calore e senso di unione, i principali “ingredienti” di ciascun legame di amicizia e quindi anche di coppia. In assenza della componente della Passione, non si può davvero parlare di un rapporto sentimentale, bensì di amicizia.

2. INFATUAZIONE

Quando un legame si basa solo sulla Passione si parla di Infatuazione, un legame basato su intensa passionalità, per intenderci il classico “amore a prima vista”. Di frequente si basa sull’idealizzazione dell’altro e ha breve durata, proprio per la mancanza delle altre due componenti dell’amore completo, l’Intimità e la Decisione. Basandosi spesso sull’idealizzazione le persone che tendono a vivere questi legami, rimangono spesso disilluse nel confronto con la realtà, passando così velocemente da un rapporto ad un altro, inseguendo ideali di perfezione che in quanto tali sono destinati a fallire nell’incontro con la realtà, per definizione imperfetta.

3. AMORE VUOTO

Quando un legame si basa solo sulla Decisione e l’Impegno, ma senza passione e intimità, si parla di Amore vuoto, un legame freddo, caratterizzato unicamente da convenienza pratica e guadagno di qualche tipo. Solitamente si tratta di rapporti in cui si sta insieme solo per tener fede a un impegno preso, per decisioni legate ai figli o per pure considerazioni economiche.

Cosa succede quando il legame si basa solo su due di queste componenti?

1. AMORE ROMANTICO

Quando un legame si basa sull’Intimità e sulla Passione, si parla di Amore romantico, un legame basato su forte condivisione sentimentale, emozionale e sessuale. Manca tuttavia la componente della Decisione-Impegno, fondamentale per permettere alla coppia di progettare il futuro e di affrontare insieme le difficoltà. Queste coppie in genere non sono attrezzate per far fronte alle avversità della vita.

2. AMORE AMICALE

Quando un legame si basa sull’Intimità e sulla Decisione-Impegno, si parla di Amore amicale, un legame che unisce intimità, affinità, condivisione con la decisione/impegno di restare insieme, ma manca il trasposto passionale e l’attrazione/condivisione sessuale. Sono generalmente quei rapporti che durano da tanto tempo, consolidati sotto il profilo dell’intimità, anche se hanno visto lentamente sfumare quello della passione.

3. AMORE FATUO

Quando un legame si basa sulla Passione e sulla Decisione-Impegno, si parla di Amore fatuo, un legame in cui l’impegno è conseguenza solo della passione, ma senza il supporto dell’intimità e della conoscenza reciproca, manca quindi l’affiatamento, la condivisione, la confidenza reciproca. Sono ad esempio quei matrimoni dettati da decisioni impulsive, prese sull’onda dell’infatuazione, ma che corrono il rischio di frantumarsi quando si trovano a fare i conti con un impegno non sentito. Possono però anche durare lungo tempo, basandosi su una dipendenza affettiva, in cui c’è un qualche tipo di guadagno nascosto che tiene salda la coppia, pur in assenza di intimità.

 

È possibile quindi sviluppare un legame d’amore completo?

L’amore completo che tutti sognano è caratterizzato dalle tre componenti insieme di Intimità, Passione e Decisione/Impegno. Sicuramente difficile da costruire, ma non impossibile e che richiede impegno e sacrificio, senza poter pretendere che tutto si risolva naturalmente o sia frutto di un’alchimia che si sostituisce a noi.

Non esiste infatti un punto di arrivo definitivo, la vita ci pone di fronte sempre a nuove sfide, difficoltà, imprevisti quindi la parola d’ordine dev’essere flessibilità e capacità di adattarci a ciò che di nuovo la vita ci pone di fronte sia come individui che certamente come coppia.

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Inviami la tua richiesta.

La prima consulenza Online è GRATIS

Per la privacy, l’utente prende atto dei diritti riconosciuti dalla Legge n. 196/2003 sul trattamento dei dati personali ed autorizza il ricevente premendo il tasto “Invia” a trattare i dati relativi inviati attraverso la posta elettronica per le sole finalità indicate, nel massimo rispetto dell’anonimato e con la massima cura delle informazioni ivi contenute.

Written by : EnricoLombardi

  • GAY - LESBICA - LGBT - PSICOLOGO ONLINE

Sessualità

Psicologo Online Disturbi|

Disturbi sessuali: definizione, sintomi e come curarli. La sessualità riveste un ruolo fondamentale nel benessere della persona e nella qualità di vita da essa condotta. L’ansia e la tristezza, così come sentimenti di inadeguatezza, di frustrazione, di rabbia e non accettazione di sè sono esiti comuni del disagio o delle difficoltà che una persona può provare nei confronti della propria sessualità.

  • crisi-coppia terapia-online

Problemi di coppia

Problemi di coppia, Psicologo Online Disturbi|

I problemi di coppia sono tanto pericolosi perché nascono giorno dopo giorno in sordina, come un rumore di sottofondo, un ronzio leggero a cui ci si abitua, ma che diventa sempre più forte ogni volta che non lo si considera fino ad assumere la forma concreta del malessere che non è più possibile evitare.

  • dipendenze - psicoloo online

Dipendenze comportamentali

Psicologo Online Disturbi|

Dipendenze comportamentali: definizione, sintomi e come uscirne. Ludopatia. Dipendenza affettiva. Dipendenza da lavoro. Dipendenza da internet. Dipendenza da videogiochi. Dipendenza da social network. Dipendenza da cellulare (smartphone). Dipendenza da shopping (shopping compulsivo). Dipendenza sessuale.

  • MINDFULNESS

Origine e definizione della mindfulness

MINDFULNESS|

Ma quali sono le applicazioni della mindfulness, che obiettivi si pone, a chi si rivolge e cosa non è? Dall’incontro coi pazienti nella pratica clinica, mi sono reso conto che molti problemi originano proprio dalla complessità della nostra mente e dall’uso che in modo più o meno consapevole ne facciamo ogni giorno.