I disturbi dell’alimentazione sono caratterizzati dalla presenza di importanti alterazioni del comportamento alimentare o di comportamenti finalizzati al controllo del peso, che danneggiano la salute fisica o il funzionamento psicologico e che non sono secondari a nessuna condizione medica o psichiatrica conosciuta.

anoressia-bulimia-psicologo-online

Disturbi Alimentari: quali sono?

 

Anoressia nervosa:

E’ il rifiuto del cibo finalizzato al bisogno di controllare l’alimentazione e dalla paura di ingrassare.

Bulimia nervosa:

Un’ingente quantità di cibo viene ingurgitata per poi ricorrere a diversi metodi per riuscire a non metabolizzarlo e, quindi, non ingrassare, ad esempio con vomito autoindotto, utilizzo di lassativi e purghe.

Obesità:

Si definisce obeso un individuo la cui massa di tessuto adiposo sia eccessiva, con indice di massa corporea maggiore di 30. L’obesità è quasi sempre correlata ad altre malattie, tra queste le disfunzioni cardiocircolatorie, il diabete, patologie a carico del sistema osteo-articolare, ictus e la sindrome da apnea notturna.

Binge-eating:

La sindrome da alimentazione incontrollata è una patologia che spinge il soggetto a compiere grandi abbuffate, in modo veloce e vorace, finché non è completamente sazio.

disturbi-alimentari-3-psicologo-online

Anoressia sintomi

  • Paura morbosa di aumentare di peso

  • Rifiuto ossessivo del cibo o di alcuni tipi di alimenti

  • Alterata percezione corporea

  • Ansia nel vedere il proprio corpo

  • Tendenza a nascondere o a non ammettere di avere un problema con il cibo

  • Iperattività

  • Comportamento compulsivo ritualistico riguardo al cibo: tagliare le pietanze in pezzi piccolissimi e rigirarli nel piatto prima di mangiarli

  • Eccessivo esercizio fisico nel tentativo disperato di bruciare più calorie

  • Sintomi depressivi e, in alcuni soggetti, pensieri suicidari

  • Abuso di lassativi e diuretici

  • Consumo di acqua in elevate quantità per stimolare il senso di sazietà

Bulimia sintomi

  • Grandi abbuffate di cibo, seguite da tentativi drastici, quasi “violenti”, di neutralizzare l’apporto calorico di quanto ingerito

  • Vomito autoindotto

  • Uso improprio di lassativi

  • Uso eccessivo di diuretici

  • Adozione di diete altamente restrittivi

  • Periodi di non-ingestione di cibo

  • Esercizio fisico senza limiti

  • Visione non realistica del proprio peso corporeo e del proprio aspetto fisico in generale

  • Momenti di depressione e ansia

  • Tendenza a isolarsi

  • Anomalie del ciclo mestruale

  • Problemi sessuali, come infertilità (nelle donne) e disfunzione erettile (nell’uomo)

  • Alterazione capelli, unghie e pelle

  • Problemi intestinali

Come si curano i disturbi alimentari

La psicoterapia per i disturbi alimentari comprende diversi tipi di trattamenti.

Negli anni di pratica clinica ho infatti riscontrato un punto fondamentale per il raggiungimento della guarigione: la volontà della persona soggetta a curarsi e la consapevolezza dei familiari.

PSICOTERAPIA INDIVIDUALE:

Consiste nel preparare il paziente a riconoscere e a dominare i sintomi comportamentali indotti dal disturbo alimentare.

Solitamente prevedo una parte “in studio” e una parte “a casa”, riservata all’esercizio e al miglioramento delle tecniche di gestione dei sintomi.

PSICOTERAPIA FAMILIARE:

La terapia familiare è particolarmente indicata per i pazienti più giovani, che condividono il dramma della bulimia e anoressia con la famiglia, in modo da supportare tutte le parti nel coinvolgimento della messa in atto di atteggiamenti positivi rispetto al discorso dell’alimentazione.

disturbi alimentari 4 - psicologo online

Si può guarire da anoressia e bulimia?

Guarire dall’anoressia e bulimia è possibile, tuttavia richiede tempo e notevole forza di volontà da parte di chi ne soffre.

Prima hanno inizio le terapie e maggiore è la probabilità di guarigione.

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Inviami la tua richiesta.

La prima consulenza Online è GRATIS

Written by : EnricoLombardi

  • GAY - LESBICA - LGBT - PSICOLOGO ONLINE

Sessualità

Psicologo Online Disturbi|

Disturbi sessuali: definizione, sintomi e come curarli. La sessualità riveste un ruolo fondamentale nel benessere della persona e nella qualità di vita da essa condotta. L’ansia e la tristezza, così come sentimenti di inadeguatezza, di frustrazione, di rabbia e non accettazione di sè sono esiti comuni del disagio o delle difficoltà che una persona può provare nei confronti della propria sessualità.

  • crisi-coppia terapia-online

Problemi di coppia

Problemi di coppia, Psicologo Online Disturbi|

I problemi di coppia sono tanto pericolosi perché nascono giorno dopo giorno in sordina, come un rumore di sottofondo, un ronzio leggero a cui ci si abitua, ma che diventa sempre più forte ogni volta che non lo si considera fino ad assumere la forma concreta del malessere che non è più possibile evitare.

  • dipendenze - psicoloo online

Dipendenze comportamentali

Psicologo Online Disturbi|

Dipendenze comportamentali: definizione, sintomi e come uscirne. Ludopatia. Dipendenza affettiva. Dipendenza da lavoro. Dipendenza da internet. Dipendenza da videogiochi. Dipendenza da social network. Dipendenza da cellulare (smartphone). Dipendenza da shopping (shopping compulsivo). Dipendenza sessuale.

  • MINDFULNESS

Origine e definizione della mindfulness

MINDFULNESS|

Ma quali sono le applicazioni della mindfulness, che obiettivi si pone, a chi si rivolge e cosa non è? Dall’incontro coi pazienti nella pratica clinica, mi sono reso conto che molti problemi originano proprio dalla complessità della nostra mente e dall’uso che in modo più o meno consapevole ne facciamo ogni giorno.